Dante e la poesia simbolica del cattolicesimo