"Il nuovo Empedocle". A proposito di Temistio Or. 5,79b