«Sempre a te piacquero le cose mie». Francesco d’Altobianco e Leon Battista Alberti