Pensare nella luce del futuro. Henry Corbin e il platonismo di Sohrawardî