Giacomo Manzoni e il sentimento della razionalità in un universo musicale pluralistico