Commento all'art. 48. La presunzione di innocenza