Riccardo Guarneri e Horiki Katsutomi: il colore, la luce, il segno