Castelvecchio, una lezione vivente