Osservazioni su un "dizionario bilingue"