Prassi di citazione e frammenti del Protocosmo nelle ‘Genealogie deorum gentilium’