I principi dello sviluppo sostenibile vengono recepiti dalle imprese e dalle organizzazioni con sensibilità diverse e adottando strumenti diversi, in dipendenza dal settore di attività e dalle specifiche caratteristiche dell’azienda. La Carbon Footprint è un indicatore che permette di calcolare le emissioni di gas serra in atmosfera, dimostrando così la propria eco-sostenibilità e andando incontro alle richieste dei consumatori, sempre più disposti a privilegiare prodotti e servizi a minor impatto ambientale. Maschio Gaspardo è un’azienda leader mondiale nella produzione di macchine agricole, con sede nel comune di Campodarsego (PD) e altri 16 stabilimenti produttivi in vari Paesi europei, asiatici e nord-americani. Da molti anni Maschio Gaspardo ha avviato una politica eco-sostenibile sia a livello di prodotto, attraverso la realizzazione di macchine agricole ad alta efficienza, che a livello di processo, dotando i propri stabilimenti di sistemi di autoproduzione da fonti rinnovabili e di risparmio energetico. Inoltre l’azienda ha investito sul rinnovo del parco veicoli per ridurre i consumi di carburante e le emissioni in atmosfera. L’azienda ha intrapreso uno studio di Carbon Footprint relativo ai tre stabilimenti italiani, prendendo in considerazione sia la raccolta e l’elaborazione dei dati sui consumi energetici che l’analisi dei processi industriali. E’ stato così possibile constatare la riduzione dell’impronta di carbonio equivalente e un adeguato monitoraggio delle emissioni di gas serra. Al termine del processo di valutazione, Maschio Gaspardo ha ottenuto la certificazione internazionale Carbon Trust Standard come prima azienda mondiale produttrice di macchine agricole e prima industria metalmeccanica in Italia.

La Carbon Footprint implementata da Maschio Gaspardo

Novelli Veronica;Geatti Paola;Ceccon Luciano;
2018

Abstract

I principi dello sviluppo sostenibile vengono recepiti dalle imprese e dalle organizzazioni con sensibilità diverse e adottando strumenti diversi, in dipendenza dal settore di attività e dalle specifiche caratteristiche dell’azienda. La Carbon Footprint è un indicatore che permette di calcolare le emissioni di gas serra in atmosfera, dimostrando così la propria eco-sostenibilità e andando incontro alle richieste dei consumatori, sempre più disposti a privilegiare prodotti e servizi a minor impatto ambientale. Maschio Gaspardo è un’azienda leader mondiale nella produzione di macchine agricole, con sede nel comune di Campodarsego (PD) e altri 16 stabilimenti produttivi in vari Paesi europei, asiatici e nord-americani. Da molti anni Maschio Gaspardo ha avviato una politica eco-sostenibile sia a livello di prodotto, attraverso la realizzazione di macchine agricole ad alta efficienza, che a livello di processo, dotando i propri stabilimenti di sistemi di autoproduzione da fonti rinnovabili e di risparmio energetico. Inoltre l’azienda ha investito sul rinnovo del parco veicoli per ridurre i consumi di carburante e le emissioni in atmosfera. L’azienda ha intrapreso uno studio di Carbon Footprint relativo ai tre stabilimenti italiani, prendendo in considerazione sia la raccolta e l’elaborazione dei dati sui consumi energetici che l’analisi dei processi industriali. E’ stato così possibile constatare la riduzione dell’impronta di carbonio equivalente e un adeguato monitoraggio delle emissioni di gas serra. Al termine del processo di valutazione, Maschio Gaspardo ha ottenuto la certificazione internazionale Carbon Trust Standard come prima azienda mondiale produttrice di macchine agricole e prima industria metalmeccanica in Italia.
978-88-943351-0-1
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
AISME 2018-Maschio Gaspardo.pdf

non disponibili

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Non pubblico
Dimensione 9.11 MB
Formato Adobe PDF
9.11 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11390/1125803
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact