Dignità e diritti. Un bivio filosofico-giuridico