I più recenti documenti di programmazione e gestione della pesca e dell’acquacoltura adottati in ambito comunitario e nazionale fissano quale obiettivo fondamentale da perseguire quello di garantire la sostenibilità delle attività. Realizzare uno sviluppo del settore della pesca che riesca “a soddisfare i bisogni del presente senza compromettere la capacità delle generazioni future di soddisfare i propri bisogni”1 significa gestire la pesca in modo da mantenere inalterate tutte quelle funzioni ambientali che, a loro volta, contribuiscono al benessere umano e assicurano la sopravvivenza dell’attività garantendo la salute degli ecosistemi interessati. Il concetto informatore di questo modello di sviluppo, compatibile con le esigenze di tutela e salvaguardia delle risorse, ripropone una visione nella quale il fine ultimo è rappresentato dal raggiungimento di una migliore qualità della vita, dalla diffusione di una prosperità crescente ed equa, dal conseguimento di un livello ambientale non dannoso per l’uomo e per le altre specie viventi e nel quale sia possibile una più equa accessibilità alle risorse.

Analisi di scenario del mercato ittico con specifica attenzione per gli astici

Iseppi L.
2018

Abstract

I più recenti documenti di programmazione e gestione della pesca e dell’acquacoltura adottati in ambito comunitario e nazionale fissano quale obiettivo fondamentale da perseguire quello di garantire la sostenibilità delle attività. Realizzare uno sviluppo del settore della pesca che riesca “a soddisfare i bisogni del presente senza compromettere la capacità delle generazioni future di soddisfare i propri bisogni”1 significa gestire la pesca in modo da mantenere inalterate tutte quelle funzioni ambientali che, a loro volta, contribuiscono al benessere umano e assicurano la sopravvivenza dell’attività garantendo la salute degli ecosistemi interessati. Il concetto informatore di questo modello di sviluppo, compatibile con le esigenze di tutela e salvaguardia delle risorse, ripropone una visione nella quale il fine ultimo è rappresentato dal raggiungimento di una migliore qualità della vita, dalla diffusione di una prosperità crescente ed equa, dal conseguimento di un livello ambientale non dannoso per l’uomo e per le altre specie viventi e nel quale sia possibile una più equa accessibilità alle risorse.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11390/1134897
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact