I contesti eterogenei come occasione pedagogica