"Nel luogo che mi è venuto meglio": note sulla grafica dei Quattro Libri