Il contributo considera il mutamento di indirizzo nella pratica filologica di Clemente Mazzotta, dai primi studi, sulla rimeria volgare del Tre-Quattrocento toscano, ancora sotto la forte influenza del maestro Raffaelo Spongano, a quelli della maturità, orientati alla filologia d'autore. Il mutamento avviene dopo l'incontro con l'opera alfieriana, ed è ben rappresentato anche dagli studi su testi 'minori' sul Sei-Settecento.

L’altro (Sei-)Settecento di Clemente Mazzotta. Per una filologia a misura d’uomo

Renzo Rabboni
2019

Abstract

Il contributo considera il mutamento di indirizzo nella pratica filologica di Clemente Mazzotta, dai primi studi, sulla rimeria volgare del Tre-Quattrocento toscano, ancora sotto la forte influenza del maestro Raffaelo Spongano, a quelli della maturità, orientati alla filologia d'autore. Il mutamento avviene dopo l'incontro con l'opera alfieriana, ed è ben rappresentato anche dagli studi su testi 'minori' sul Sei-Settecento.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11390/1149305
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact