A quindici anni dalla scomparsa del giornalista e scrittore isontino Celso Macor (1925-1998), il suo archivio personale, del quale è stato formalmente riconosciuto l’interesse culturale, è entrato a far parte dell’Archivio di Stato di Gorizia, presso la cui sede è stato presentato il 27 settembre 2013. Mentre Renata Da Nova, direttrice dell’istituto, ha ricordato le fasi che hanno condotto alla donazione e alla costituzione del fondo archivistico, Rienzo Pellegrini ha colto alcuni spunti dalle opere per affrontare il tema – centrale per Macor – della conciliazione tra la memoria contadina e un presente non più contadino. Nel proprio intervento, caratterizzato da precisi e rilevanti richiami autobiografici, Sergio Tavano ha ripercorso le principali tappe dell’impegno dell’uomo pubblico e del poeta, sottolineandone il contributo per il futuro della civiltà goriziana. Nel messaggio inviato per l’occasione, Renate Lunzer richiama l’impegno di Macor per le piccole culture, infine Gabriele Zanello, che ha riordinato il fondo archivistico, ha presentato con il proprio intervento alcune conclusioni volte a mettere in luce l’eredità culturale e umana del poeta.

Parole oltre l'orizzonte. Presentazione dell'archivio privato di Celso Macor

Gabriele Zanello
2013

Abstract

A quindici anni dalla scomparsa del giornalista e scrittore isontino Celso Macor (1925-1998), il suo archivio personale, del quale è stato formalmente riconosciuto l’interesse culturale, è entrato a far parte dell’Archivio di Stato di Gorizia, presso la cui sede è stato presentato il 27 settembre 2013. Mentre Renata Da Nova, direttrice dell’istituto, ha ricordato le fasi che hanno condotto alla donazione e alla costituzione del fondo archivistico, Rienzo Pellegrini ha colto alcuni spunti dalle opere per affrontare il tema – centrale per Macor – della conciliazione tra la memoria contadina e un presente non più contadino. Nel proprio intervento, caratterizzato da precisi e rilevanti richiami autobiografici, Sergio Tavano ha ripercorso le principali tappe dell’impegno dell’uomo pubblico e del poeta, sottolineandone il contributo per il futuro della civiltà goriziana. Nel messaggio inviato per l’occasione, Renate Lunzer richiama l’impegno di Macor per le piccole culture, infine Gabriele Zanello, che ha riordinato il fondo archivistico, ha presentato con il proprio intervento alcune conclusioni volte a mettere in luce l’eredità culturale e umana del poeta.
978-88-7636-179-1
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2014 - Parole oltre l'orizzonte (estratto).pdf

non disponibili

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Non pubblico
Dimensione 334.05 kB
Formato Adobe PDF
334.05 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11390/1150781
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact