Circolazione e ricezione delle icone bizantine: i casi di Andria, Matera e Damasco