Guido M. Gatti entrò alla Lux Film dopo l’esperienza al Maggio musicale fiorentino. Nella celebre casa di produzione cinematografica svolgeva la mansione di amministratore delegato ma, com’era tipico della sua personalità contraddistinta da un incredibile efficientismo, egli in realtà adempiva a molte funzioni e, tra queste, vigilava alla bontà delle colonne sonore delle diverse pellicole. Gatti segretamente nutriva il progetto di dare vita alla 'colonna sonora d'autore' e per questo coinvolse alla Lux musicisti come Pizzetti, Ghedini, Petrassi e Nino Rota. Una vera e propria azione di rinnovamento della musica cinematografica italiana, non esente però da molte ombre e contraddizioni.

Gatti, Rota e la musica Lux. La nascita delle colonne sonore d’autore

CALABRETTO, Roberto
2000

Abstract

Guido M. Gatti entrò alla Lux Film dopo l’esperienza al Maggio musicale fiorentino. Nella celebre casa di produzione cinematografica svolgeva la mansione di amministratore delegato ma, com’era tipico della sua personalità contraddistinta da un incredibile efficientismo, egli in realtà adempiva a molte funzioni e, tra queste, vigilava alla bontà delle colonne sonore delle diverse pellicole. Gatti segretamente nutriva il progetto di dare vita alla 'colonna sonora d'autore' e per questo coinvolse alla Lux musicisti come Pizzetti, Ghedini, Petrassi e Nino Rota. Una vera e propria azione di rinnovamento della musica cinematografica italiana, non esente però da molte ombre e contraddizioni.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11390/676332
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact