Gli agricoltori di fronte ad Agenda 2000