In più luoghi delle "Note sul cinematografo", Robert Bresson esprime un rifiuto categorico nei confronti della presenza della musica nel suo cinema. «Nessuna musica di accompagnamento - troviamo in un celebre adagio, dove questo rifiuto viene manifestato in termini perentori e decisi -, di sostegno o di rinforzo. Niente musica». In realtà, Bresson pensa ad un altro paesaggio sonoro in cui le voci e i rumori hanno un ruolo fondamentale e in cui la musica non è finalizzata all'accompagnamento delle immagini in movimento secondo gi scontati stereotipi che allora affollavano il cinema.

La colonna sonora nel cinema di Robert Bresson

CALABRETTO, Roberto
2000

Abstract

In più luoghi delle "Note sul cinematografo", Robert Bresson esprime un rifiuto categorico nei confronti della presenza della musica nel suo cinema. «Nessuna musica di accompagnamento - troviamo in un celebre adagio, dove questo rifiuto viene manifestato in termini perentori e decisi -, di sostegno o di rinforzo. Niente musica». In realtà, Bresson pensa ad un altro paesaggio sonoro in cui le voci e i rumori hanno un ruolo fondamentale e in cui la musica non è finalizzata all'accompagnamento delle immagini in movimento secondo gi scontati stereotipi che allora affollavano il cinema.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11390/677862
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact