L’avvocato e il danno esistenziale