L'ideale umanistico-rinascimentale del «trilinguis homo» e l'insegnamento dell'ebraico nell'Accademia di Spilimbergo