Elizabeth Gaskell, Cranford, introduzione e traduzione