Il saggio si incentra sulla fragilità del modello jugoslavo, in quanto tentativo di 'incapsulare il reale' in una sorta di ambiguità, condizione che ha certamente permesso l'uscita dal modello comunista e l'instaurazione del progetto democratico, ma ad un prezzo (come dimostrano le guerre fratricide) molto alto. Strumento di un'autoidentificazione radicale, la diversità sostituisce il confronto critico-razionale con quello ideologico-strumentale. Più che essere occasione di scambio e di confronto, essa finisce per diventare strumento di affermazione e attestazione della propria differenza, spesso fino alla chiusura di qualsiasi forma di dialogo.

Gli 'Slavi del Sud' tra progetto e ambiguità

BERGNACH, Laura
1998

Abstract

Il saggio si incentra sulla fragilità del modello jugoslavo, in quanto tentativo di 'incapsulare il reale' in una sorta di ambiguità, condizione che ha certamente permesso l'uscita dal modello comunista e l'instaurazione del progetto democratico, ma ad un prezzo (come dimostrano le guerre fratricide) molto alto. Strumento di un'autoidentificazione radicale, la diversità sostituisce il confronto critico-razionale con quello ideologico-strumentale. Più che essere occasione di scambio e di confronto, essa finisce per diventare strumento di affermazione e attestazione della propria differenza, spesso fino alla chiusura di qualsiasi forma di dialogo.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11390/679386
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact