Assiro e aramaico: filologia e interferenza linguistica