Tempo del desiderio e fuga delle forme: la donna-acqua Aretusa e un testo che corre