Il saggio studia le principali minoranze linguistiche dell'Alto Adriaco secondo il concetto innovativo della istituzionalizzazione. Questo concetto rappresenta il tentativo di una prospettiva nuova di indagine sulla tutela delle minoranze che privilegi l’attenzione alla completezza della disciplina e alla stabilità dell’intervento degli istituti e dei soggetti incaricati. L’istituzionalizzazione è il punto di arrivo del percorso dell’ordinamento regionale verso una completa disciplina delle diverse minoranze linguistiche presenti sul territorio regionale. L’istituzionalizzazione pone il problema del ruolo di istituti, enti e associazioni nella tutela delle minoranze linguistiche come strumento per soddisfare politica attiva, compiti permanenti e necessità di stabilizzazione dell’attività di tutela delle lingua minoritaria da parte del livello statale e dei diversi livelli territoriali nei quali si articolano i pubblici poteri. Nel saggio sono studiate la minoranza italiana in Slovenia e Croazia, la minoranza friulana, la minoranza slovena e germanofona il Friuli Venezia Giulia.

L’istituzionalizzazione della tutela plurale delle lingue minoritarie dell’Alto Adriatico e il ruolo degli istituti culturali

CEVOLIN, Guglielmo
2010

Abstract

Il saggio studia le principali minoranze linguistiche dell'Alto Adriaco secondo il concetto innovativo della istituzionalizzazione. Questo concetto rappresenta il tentativo di una prospettiva nuova di indagine sulla tutela delle minoranze che privilegi l’attenzione alla completezza della disciplina e alla stabilità dell’intervento degli istituti e dei soggetti incaricati. L’istituzionalizzazione è il punto di arrivo del percorso dell’ordinamento regionale verso una completa disciplina delle diverse minoranze linguistiche presenti sul territorio regionale. L’istituzionalizzazione pone il problema del ruolo di istituti, enti e associazioni nella tutela delle minoranze linguistiche come strumento per soddisfare politica attiva, compiti permanenti e necessità di stabilizzazione dell’attività di tutela delle lingua minoritaria da parte del livello statale e dei diversi livelli territoriali nei quali si articolano i pubblici poteri. Nel saggio sono studiate la minoranza italiana in Slovenia e Croazia, la minoranza friulana, la minoranza slovena e germanofona il Friuli Venezia Giulia.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
L'istituzionalizzazione della tutela plurale delle lingue minoriatrie dell Alto Adriatico e il ruolo ... di G. Cevolin.pdf

non disponibili

Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: Non pubblico
Dimensione 494.76 kB
Formato Adobe PDF
494.76 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11390/863738
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact