Il libro Nezakonite kćeri Ilirije (Figlie illegittime dell'Illiria) di Natka Badurina raccoglie 15 studi sui rapporti tra la letteratura e l'ideologia (in primo luogo quella dell'integrazione nazionale) nella società croata del 19. e del 20. secolo. Si tratta di ricerche basate su metodi di antropologia letteraria, studi culturali e postcoloniali, e studi di genere. Nella prima parte, intitolata I Miti, si esaminano alcuni ideologemi di base del processo della formazione dell'identità nazionale (per esempio, il mito delle origini), e il loro potere performativo nella nuova società borghese del 19. secolo. La seconda parte, I Traumi, è dedicata al rapporto fra letteratura e ideologia nel 20. secolo. Si analizza l'orientalismo di alcune riviste italiane di slavistica negli anni Trenta, si discute sulla specificità delle testimonianze sui lager nazisti e su Goli otok (basandosi sulla teoria del trauma di matrice psicanalitica), e si esaminano alcune questioni metodologiche, come l'applicabilità dei concetti di orientalismo e di balcanismo ad alcuni periodi recenti della storia croata.

Nezakonite kceri Ilirije: hrvatska književnost i ideologija u 19. i 20. stoljecu

BADURINA, Natka
2009

Abstract

Il libro Nezakonite kćeri Ilirije (Figlie illegittime dell'Illiria) di Natka Badurina raccoglie 15 studi sui rapporti tra la letteratura e l'ideologia (in primo luogo quella dell'integrazione nazionale) nella società croata del 19. e del 20. secolo. Si tratta di ricerche basate su metodi di antropologia letteraria, studi culturali e postcoloniali, e studi di genere. Nella prima parte, intitolata I Miti, si esaminano alcuni ideologemi di base del processo della formazione dell'identità nazionale (per esempio, il mito delle origini), e il loro potere performativo nella nuova società borghese del 19. secolo. La seconda parte, I Traumi, è dedicata al rapporto fra letteratura e ideologia nel 20. secolo. Si analizza l'orientalismo di alcune riviste italiane di slavistica negli anni Trenta, si discute sulla specificità delle testimonianze sui lager nazisti e su Goli otok (basandosi sulla teoria del trauma di matrice psicanalitica), e si esaminano alcune questioni metodologiche, come l'applicabilità dei concetti di orientalismo e di balcanismo ad alcuni periodi recenti della storia croata.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
CZS_nezakonite-kceri.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Non pubblico
Dimensione 1.28 MB
Formato Adobe PDF
1.28 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11390/864864
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact