Sulle biografie romanzate: riflessioni su _Desiderio e lontananza_ di Barbara Lanati