L'annuncio pubblico di una discriminazione futura costituisce già una discriminazione