Dalla concomitanza di due mostre (a Boston e a Bologna) dedicate all'attività dell'architetto prende spunto una riflessione di sintesi su di un fare progettuale che conferisce ad ogni opera il carattere di "esercitazione di stile" in sé autonoma piuttosto che aspirare a creare il manifesto di un "nuovo" stile.

Un architetto viennese: Boris Podrecca / ZAGNONI S. - In: PARAMETRO. - ISSN 0031-1731. - :155(1987), pp. 3-4.

Un architetto viennese: Boris Podrecca

ZAGNONI, Stefano
1987

Abstract

Dalla concomitanza di due mostre (a Boston e a Bologna) dedicate all'attività dell'architetto prende spunto una riflessione di sintesi su di un fare progettuale che conferisce ad ogni opera il carattere di "esercitazione di stile" in sé autonoma piuttosto che aspirare a creare il manifesto di un "nuovo" stile.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11390/680267
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact