Lo studio dello sviluppo in età evolutiva ha sofferto a lungo di una profonda cesura tra l’analisi dei processi cognitivi implicati nell’apprendimento e le esperienze socio-affettive sperimentate nel contesto di relazioni significative. Pensieri e emozioni, apprendimenti e relazioni sono state così considerate sfere indipendenti sebbene in interazione tra di loro, spesso secondo meccanismi di interferenza reciproca. Nel tentativo di superare questa frantumazione, è possibile immaginare che apprendimento ed attaccamento non siano due fenomeni in relazione, ma siano due differenti modi di leggere lo sviluppo individuale di costruzione della conoscenza di sé e del mondo? Il volume intende esplorare le leggi e le dinamiche che regolano i processi di apprendimento e quelli dell’attaccamento, nel tentativo di evidenziarne la sostanziale sovrapponibilità: entrambi i fenomeni infatti si sviluppano lungo un delicato equilibrio tra l’autorevolezza dell’adulto come fonte di sicurezza, da un lato, e la capacità del bambino di esplorare in modo autonomo ed autoregolato l’ambiente sociale e quello cognitivo, dall’altro lato. Attaccamento e apprendimento allora diventano espressioni diverse con cui si manifesta la medesima funzione del bambino e poi dell’adulto, ossia elaborare quel sistema di schemi e di procedure conoscitive che consente il miglior adattamento possibile all’ambiente di vita quotidiano. In tal senso, nel corso del volume viene indagata la possibilità di individuare un rispecchiamento tra stili di attaccamento e stili di conoscenza e apprendimento, riflettendo sulla funzione dell’educatore (sia esso il genitore o l’insegnante) quale base sicura da cui partire per esplorare il mondo conoscitivo dei compiti d’apprendimento .

Attaccamento e apprendimento. Pedagogia delle basi relazionali dell'apprendimento.

FEDELI, Daniele
2012

Abstract

Lo studio dello sviluppo in età evolutiva ha sofferto a lungo di una profonda cesura tra l’analisi dei processi cognitivi implicati nell’apprendimento e le esperienze socio-affettive sperimentate nel contesto di relazioni significative. Pensieri e emozioni, apprendimenti e relazioni sono state così considerate sfere indipendenti sebbene in interazione tra di loro, spesso secondo meccanismi di interferenza reciproca. Nel tentativo di superare questa frantumazione, è possibile immaginare che apprendimento ed attaccamento non siano due fenomeni in relazione, ma siano due differenti modi di leggere lo sviluppo individuale di costruzione della conoscenza di sé e del mondo? Il volume intende esplorare le leggi e le dinamiche che regolano i processi di apprendimento e quelli dell’attaccamento, nel tentativo di evidenziarne la sostanziale sovrapponibilità: entrambi i fenomeni infatti si sviluppano lungo un delicato equilibrio tra l’autorevolezza dell’adulto come fonte di sicurezza, da un lato, e la capacità del bambino di esplorare in modo autonomo ed autoregolato l’ambiente sociale e quello cognitivo, dall’altro lato. Attaccamento e apprendimento allora diventano espressioni diverse con cui si manifesta la medesima funzione del bambino e poi dell’adulto, ossia elaborare quel sistema di schemi e di procedure conoscitive che consente il miglior adattamento possibile all’ambiente di vita quotidiano. In tal senso, nel corso del volume viene indagata la possibilità di individuare un rispecchiamento tra stili di attaccamento e stili di conoscenza e apprendimento, riflettendo sulla funzione dell’educatore (sia esso il genitore o l’insegnante) quale base sicura da cui partire per esplorare il mondo conoscitivo dei compiti d’apprendimento .
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11390/865143
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact