«Il filo di un ragionamento»: lettura del «sonetto ebreo» di Burchiello