Il saggio illustra le principali figure di storici e i più ricorrenti temi della storiografia friulana tra la metà dell’Ottocento e il primo quindicennio del Novecento. Ne emerge la prevalenza di argomenti relativi al medioevo e di figure di cultori e appassionati di storia, anche seri, ma privi di una formazione specifica. La svolta fu rappresentata dall’avvento di storici professionisti, come Pier Silverio Leicht e Pio Paschini. Essi studiarono e lavorarono nelle università italiane e, in Friuli, seppero avviare o animare riviste storiche innovative (1905). La Società storica friulana, fondata da Leicht nel 1911, fu l’istituzione che raccolse i migliori storici locali e diede continuità e valore scientifico a tematiche tradizionali, orientate a usare il passato per esaltare temi patriottici (friulani e italiani) ormai segnati dall’irredentismo, alla vigilia della Grande Guerra.

La Società storica friulana, la storia, le patrie

TILATTI, Andrea
2015

Abstract

Il saggio illustra le principali figure di storici e i più ricorrenti temi della storiografia friulana tra la metà dell’Ottocento e il primo quindicennio del Novecento. Ne emerge la prevalenza di argomenti relativi al medioevo e di figure di cultori e appassionati di storia, anche seri, ma privi di una formazione specifica. La svolta fu rappresentata dall’avvento di storici professionisti, come Pier Silverio Leicht e Pio Paschini. Essi studiarono e lavorarono nelle università italiane e, in Friuli, seppero avviare o animare riviste storiche innovative (1905). La Società storica friulana, fondata da Leicht nel 1911, fu l’istituzione che raccolse i migliori storici locali e diede continuità e valore scientifico a tematiche tradizionali, orientate a usare il passato per esaltare temi patriottici (friulani e italiani) ormai segnati dall’irredentismo, alla vigilia della Grande Guerra.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Tilatti_Societa_Storica_Friulana_447-1577-4-PB.pdf

accesso aperto

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Creative commons
Dimensione 544.92 kB
Formato Adobe PDF
544.92 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11390/1078270
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 1
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 0
social impact