L’ecdotica elettronica: col piede sbagliato e coi piedi di piombo