La discriminazione diffusa e i poteri sanzionatori del giudice