(da E. Carrano) Una prima risposta ai temi tra architettura e migrazione è stata data dal Workshop “Architecture & Refugees”1, che si è svolto a Roma nel febbraio scorso, promosso da Domizia Mandolesi e Alessandra De Cesaris, responsabili di HousingLab - DiAP, e dalla Facoltà di Architettura della Sapienza Università di Roma, con Emergency Architecture & Human Rights, Denmark e la partecipazione dei docenti Jorge Lobos e Jørgen Eskemose Andersen della Royal Danish Academy of Copenhagen KADK.

Architecture & refugees. cosa può fare l’architettura per l’emergenza profughi

Mickeal Milocco
2016

Abstract

(da E. Carrano) Una prima risposta ai temi tra architettura e migrazione è stata data dal Workshop “Architecture & Refugees”1, che si è svolto a Roma nel febbraio scorso, promosso da Domizia Mandolesi e Alessandra De Cesaris, responsabili di HousingLab - DiAP, e dalla Facoltà di Architettura della Sapienza Università di Roma, con Emergency Architecture & Human Rights, Denmark e la partecipazione dei docenti Jorge Lobos e Jørgen Eskemose Andersen della Royal Danish Academy of Copenhagen KADK.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Milocco_Progetto-Io Campo_2016.pdf

non disponibili

Licenza: Non pubblico
Dimensione 412.59 kB
Formato Adobe PDF
412.59 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11390/1178702
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact