Con la sentenza in commento la Corte di cassazione specifica che prevedibilità ed evitabilità del fatto del terzo quale ca-so fortuito devono essere provati in concreto e non solamente postulati in astratto. Il commento si concentra su alcune questioni nuove e meno nuove concludendo nello stesso senso della sentenza commentata, vale a dire che l’istituto del fortuito necessita ontologicamente di un riscontro nel caso concreto.

Caso fortuito: configurazione in astratto e in concreto

Giovanella
2021

Abstract

Con la sentenza in commento la Corte di cassazione specifica che prevedibilità ed evitabilità del fatto del terzo quale ca-so fortuito devono essere provati in concreto e non solamente postulati in astratto. Il commento si concentra su alcune questioni nuove e meno nuove concludendo nello stesso senso della sentenza commentata, vale a dire che l’istituto del fortuito necessita ontologicamente di un riscontro nel caso concreto.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Giovanella_Giur.it_2021.pdf

non disponibili

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Non pubblico
Dimensione 95.62 kB
Formato Adobe PDF
95.62 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11390/1216830
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact