SOMMARIO 1. Il nuovo «codice di comportamento» degli amministratori delineato nelle riforme del diritto societario e fallimentare. - 2. La posizione di garanzia: tra normativa civile e legge penale. - 3. L’effettivo accertamento dell’elemento soggettivo quale necessario limite al riconoscimento della responsabilità per omesso impedimento di reati di bancarotta fraudolenta. - 4. Considerazioni conclusive: tra reato omissivo improprio, dolo eventuale e ostinati retaggi del passato.

Limiti della posizione di garanzia e del dolo degli amministratori «non operativi»

Gherardo Minicucci
2012

Abstract

SOMMARIO 1. Il nuovo «codice di comportamento» degli amministratori delineato nelle riforme del diritto societario e fallimentare. - 2. La posizione di garanzia: tra normativa civile e legge penale. - 3. L’effettivo accertamento dell’elemento soggettivo quale necessario limite al riconoscimento della responsabilità per omesso impedimento di reati di bancarotta fraudolenta. - 4. Considerazioni conclusive: tra reato omissivo improprio, dolo eventuale e ostinati retaggi del passato.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
1.- Limiti della posizione di garanzia e del dolo degli amministratori 'non operativi' (A4).pdf

non disponibili

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Non pubblico
Dimensione 430.63 kB
Formato Adobe PDF
430.63 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11390/1219370
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact