Divergenze e convergenze lessicali in inglese antico: il caso di elehtre