La "fortuna" critica di Diego Rivera in Italia