Il passaggio di De Pisis da Parigi alle Venezie nel 1926: alcune pagine sparse