La funzione rilevante di un mercato è di garantire uno scambio efficiente, vale a dke una allocazione ottimale delle risorse. In questo contesto, nessun partecipante può realizzare alcun extraprofitto al di fuori di quello che gli è legittimamente concesso per lo svolgimento della sua attività mercantile (condizione di ottimalità in senso Paretiano). In condizioni di efficienza, i prezzi riflettono tutte le informazioni rilevanti disponibili; esse sono distribuite prontamente a tutti i potenziali partecipanti ad un costo praticamente nullo. Altre condizioni richieste sono l'uniformità del prodotto scambiato e la libertà di entrata ed uscita dei partecipanti, che hanno come obiettivo la massimizzazione del profitto. Lo studio dei mercati Parmigiano e Grana dimostra che i mercati non sono efficienti e di conseguenza «alcuni» operatori traggono vantaggio dalla loro partecipazione al mercato, approfittando del maggior livello di conoscenza delle condizioni in cui si svolgono i mercati stessi. In particolare esistono delle economie di scala dovute ai costi richiesti per gestire con efficienza il sistema informativo (produzioni, stoccaggi, situazione nei mercati interni ed esteri). I due mercati sono caratterizzati dalla partecipazione di due gruppi di operatori: una rilevante frangia di operatori di piccole dimensioni il cui comportamento è dettato dall'esigenza di realizzare scambi prevalentemente di tipo transattivo ed un numero ridotto di operatori di grandi dimensioni che posseggono rilevanti quantità di prodotto in deposito; manovrando le scorte possono influenzare i mercati

Efficienza di mercato e strategie decisionali nei mercati Parmigiano e Grana

ROSA, Franco
1985

Abstract

La funzione rilevante di un mercato è di garantire uno scambio efficiente, vale a dke una allocazione ottimale delle risorse. In questo contesto, nessun partecipante può realizzare alcun extraprofitto al di fuori di quello che gli è legittimamente concesso per lo svolgimento della sua attività mercantile (condizione di ottimalità in senso Paretiano). In condizioni di efficienza, i prezzi riflettono tutte le informazioni rilevanti disponibili; esse sono distribuite prontamente a tutti i potenziali partecipanti ad un costo praticamente nullo. Altre condizioni richieste sono l'uniformità del prodotto scambiato e la libertà di entrata ed uscita dei partecipanti, che hanno come obiettivo la massimizzazione del profitto. Lo studio dei mercati Parmigiano e Grana dimostra che i mercati non sono efficienti e di conseguenza «alcuni» operatori traggono vantaggio dalla loro partecipazione al mercato, approfittando del maggior livello di conoscenza delle condizioni in cui si svolgono i mercati stessi. In particolare esistono delle economie di scala dovute ai costi richiesti per gestire con efficienza il sistema informativo (produzioni, stoccaggi, situazione nei mercati interni ed esteri). I due mercati sono caratterizzati dalla partecipazione di due gruppi di operatori: una rilevante frangia di operatori di piccole dimensioni il cui comportamento è dettato dall'esigenza di realizzare scambi prevalentemente di tipo transattivo ed un numero ridotto di operatori di grandi dimensioni che posseggono rilevanti quantità di prodotto in deposito; manovrando le scorte possono influenzare i mercati
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
19-1985-rea-effic-mercato.pdf

non disponibili

Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: Non pubblico
Dimensione 6.43 MB
Formato Adobe PDF
6.43 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11390/681812
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact