Nella decisione pesa l’atteggiamento dell’ex